Avviso Pubblico Per La Presentazione Di Domande Di Contributo A Favore Di Datori Di Lavoro Privati Per L’assunzione A Tempo Determinato Di Lavoratori In Condizione Di Disabilità Di Cui Alla Legge N. 68/1999

L’Agenzia Regionale per il Lavoro della Regione Emilia-Romagna ha attivato una procedura finalizzata a erogare contributi a fondo perduto per l’assunzione di lavoratori in condizione di disabilità
31 Dicembre 2021 00:00

L’Agenzia Regionale per il Lavoro della Regione Emilia-Romagna ha attivato una procedura finalizzata a erogare contributi a fondo perduto a favore di datori di lavoro privati per l’assunzione a tempo determinato, anche a tempo parziale, di lavoratori in condizione di disabilità di cui alla Legge n. 68/1999 già in forza oppure non ancora assunti ma già individuati e disponibili.

Assunzioni finanziabili

Le assunzioni dovranno avvenire ai sensi della Legge n. 68/1999 a partire dal 01/02/2021 e fino al 31/12/2021, dovranno interessare sedi di lavoro ubicate nel territorio dell’Emilia-Romagna e riferirsi a:

  1. assunzioni a tempo determinato, purché tali rapporti abbiano una durata non inferiore a dodici mesi di:
    – lavoratori disabili che abbiano una riduzione della capacità lavorativa superiore al 79% o minorazioni ascritte dalla prima alla terza categoria di cui alle tabelle annesse al T.U. delle norme in materia di pensioni di guerra, approvato con D.P.R. 23 dicembre 1978, n. 915, e ss.mm;
  2. a tempo determinato, purché tali rapporti abbiano una durata non inferiore a sei mesi di:
    – lavoratori con disabilità intellettiva o psichica che comporti una riduzione della capacità lavorativa superiore al 45% (se la durata del contratto è pari o superiore a 12 mesi – anche per effetto di eventuale proroga – il contributo è alternativo dell’incentivo contributivo previsto dall’art. 13 comma 1 bis della Legge n. 68/1999)

Sono ricompresi anche i contratti di somministrazione, con missione pari ad almeno 12 mesi e con  beneficio in capo all’azienda utilizzatrice quale soggetto titolato a presentare la domanda.

Nel caso il lavoratore non sia ancora stato assunto, lo stesso deve essere iscritto ad uno degli uffici del Collocamento Mirato dell’Emilia Romagna.

In ogni caso l’assunzione deve essere avvenuta, o dovrà avvenire, mediante rilascio del nulla osta da parte dell’Ufficio del Collocamento Mirato di riferimento.

Soggetti ammessi alla presentazione delle domande

Potranno presentare richiesta di contributo i datori di lavoro privati, anche se non obbligati ai sensi della L.68/99, a prescindere dalla circostanza che abbiano o meno la natura di imprenditore, compresi gli enti pubblici economici (EPE), con sede operativa o unità produttiva locale dove è avvenuta l’assunzione del lavoratore disabile in Emilia-Romagna.
Il datore di lavoro, se obbligato, deve risultare ottemperante, sia al momento della presentazione della domanda che al momento della eventuale erogazione del contributo, con la precisazione che l’assunzione oggetto del contributo può anche servire per ottemperare all’obbligo di assunzione ai sensi della Legge 68.

Misura dell’incentivo

L’incentivo è riconosciuto per tutta la durata del contratto, comunque per non più di dodici mesi, ed è pari:

  • al 60% del costo salariale lordo presunto per i datori di lavoro non soggetti agli obblighi di assunzione di cui alla legge n. 68/1999 e per quelli obbligati che assumono oltre la quota d’obbligo;
  • al 40% del costo salariale lordo presunto per i datori di lavoro soggetti agli obblighi di assunzione di cui alla legge n. 68/1999.

Per le assunzioni effettuate con orario di lavoro a tempo parziale si procederà ad una riduzione del contributo in misura proporzionale alla riduzione dell’orario di lavoro.

Per “costo salariale lordo” si intende il costo che si presume venga sostenuto, in relazione alla tipologia di assunzione, per 12 mesi oppure per 6 mesi, con riferimento a: retribuzione lorda, oneri previdenziali  obbligatori INPS, INAIL o altro ente previdenziale obbligatorio, (escluso il contributo a carico del lavoratore), contributi assistenziali per figli e familiari, trattamento di fine rapporto.

Modalità e termini per la presentazione delle domande

Ai fini dell’ammissibilità, la richiesta di contributo, redatta sull’apposita modulistica, dovrà: rispettare la vigente normativa per l’assolvimento dell’imposta di bollo, essere sottoscritta dal legale rappresentante dell’azienda o con firma autografa – in tal caso va allegato il documento di identità in corso di validità – oppure con firma digitale, essere corredata dalla specifica documentazione obbligatoria indicata nell’Avviso e scaricabile nella sezione Documentazione di questo avviso e essere inviata all’Agenzia Regionale per il lavoro con Posta Elettronica Certificata, all’indirizzo:

a partire dal 04 febbraio 2021, data di pubblicazione dell’Avviso nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna e fino ad esaurimento delle risorse disponibili, e comunque non oltre le ore 12.00 del 31/12/2021.

L’avviso è pubblicato sul BURERT n. 26 del 04/02/2021.

Eventuali informazioni e chiarimenti potranno essere richiesti tramite mail avente come oggetto: “Avviso assunzioni disabili” agli uffici territoriali del Collocamento Mirato:

DOCUMENTAZIONE

(fonte: Agenzia Regionale per il Lavoro Emilia Romagna)